19

Il ciuccio si, il ciuccio no!

Home / News / Il ciuccio si, il ciuccio no!

Quando da una benedizione si trasforma in un problema?

I genitori tramandano di generazione in generazione diverse tecniche per liberarsi dell’amato ciuccio dei loro bambini quando ormai giunge il momento: diventa un regalo da fare alla Fatina dei denti oppure per Babbo Natale per conquistare il suo cuore e fargli capire che ormai stiamo diventando grandi.

Ciò che inizialmente rappresenta una benedizione per i genitori potrebbe successivamente trasformarsi in un incubo. Il cuccio diventa uno strumento con il quale i bambini si tranquillizzano ma non può essere utilizzato per troppo tempo poiché può incidere nello sviluppo del palato del bambino.

Il palato del bambino è formato da ossa che sono in formazione e non ancora saldate. L’utilizzo del ciuccio, per il quale la suzione avviene generalmente per delle ore, ha l’effetto di inserire in una bocca in formazione un supporto solido che, ovviamente, invita il palato del bambino a svilupparsi, tenendo conto di questo elemento.

Il bambino potrebbe sviluppa il cosiddetto “morso aperto”: osservando la bocca del bambino quando è chiusa e i denti posteriori sono a contatto, davanti si nota che i denti rimangono distanziati tra loro, e lasciano una sorta di apertura in cui il bambino facilmente interpone la lingua e se viene trasmessa anche ai denti permanenti è possibile che questa mal posizione debba essere curata attraverso un trattamento ortodontico.

Il ciuccio aiuta i bambini a tranquillizzarsi e rilassarsi per prendere sonno ma il nostro consiglio è quello di non lasciarlo per troppo tempo e rimuoverlo nel periodo migliore per evitare conseguenze a lungo termine.

Il ciuccio non solo può causare conseguenze sulla formazione del palato e dei denti ma ostacolare anche sviluppi linguistici a causa dell’innaturale posizione che prende la lingua.

Nella clinica dentale Mirò i nostri ortodontisti sono a tua disposizione per consigliarti la soluzione ideale.

Raccomandiamo visite di controllo ortodontico non oltre l’età di 3 anni.

Prenota la prime visite senza impegno per il tuo bambino con il nostro team di ortodontisti nella clinica Mirò più vicina te, tramite chat o e-mail.

Related Posts